© 2018 - AIAF Formazione e Cultura Srl | C.F.e P.I.: 10352760150 | REA MI n. 1365579 | capitale sociale € 10.200 i.v.| credits | privacy

I CONTRATTI DI FINANZIAMENTO: COMPONENTI, CLAUSOLE SENSIBILI E POSSIBILI APPROCCI NEGOZIALI

I contratti di finanziamento contengono spesso clausole che mettono dei vincoli all’azienda e clausole di difficile interpretazione. Nel corso dell’incontro verranno esaminati i contenuti dei contratti di finanziamento bancario, con l’obiettivo di comprendere lo scopo degli impegni e dei vincoli richiesti dalla banca, valutare i loro potenziali effetti, e impostare una negoziazione efficace di contenuti più flessibili e aderenti alle esigenze della gestione aziendale. I principali temi discussi: la struttura di un contratto di finanziamento, l’individuazione delle clausole potenzialmente critiche per l’azienda, la scelta dei possibili  approcci negoziali.

 

L'IMPOSTAZIONE DI UNA CREDIT POLICY AZIENDALE

Nella maggior parte delle aziende il valore del credito commerciale è secondo solo a quello delle immobilizzazioni, tuttavia la sua gestione spesso non segue criteri efficaci e condivisi fra le funzioni aziendali, ma è stretta fra spinte commerciali e difficoltà di recupero. Le conseguenze di una gestione poco efficace si riflettono negativamente sui risultati economici, sui flussi di cassa e sul rating. Nel corso dell’incontro verrà discusso con i partecipanti uno schema di credit policy come strumento di prevenzione del rischio, di gestione e recupero del credito.

 

LA COMUNICAZIONE IMPRESA-BANCA E GLI EFFETTI SUL RATING

Il rating deriva da tre gruppi di informazioni: dati di bilancio, dati andamentali e informazioni qualitative che spesso le banche raccolgono spesso durante gli incontri con l’azienda. Scopo dell’incontro è di esaminare un possibile elenco di informazioni qualitative utilizzate dalle banche, interpretarne lo scopo, ipotizzare le risposte appropriate e le modalità di comunicazione più efficaci.

 

LA GESTIONE FINANZIARIA NEI GRUPPI

Nei gruppi di aziende domestici o multinazionali la gestione della finanza richiede di valutare se lasciare totale autonomia ad ogni entità, se impostare controlli sulle principali attività (pianificazione, gestione del rischi, cash management e gestione del debito), oppure se attuare una gestione accentrata sulla capogruppo. Nell’incontro verranno discusse diverse modalità di controllo e gestione accentrate e decentrate.