© 2018 - AIAF Formazione e Cultura Srl | C.F.e P.I.: 10352760150 | REA MI n. 1365579 | capitale sociale € 10.200 i.v.| credits | privacy

CORPORATE STRATEGY & FINANCIAL MODELLING: DALLA STRATEGIA AZIENDALE AL PIANO ECONOMICO-FINANZIARIO

3-4 Marzo       Scarica Depliant

5-6 Maggio     Scarica Depliant

Quota: 1.350,00€

Quota Socio: 1.080,00€

Meeting the Staff
 

OBIETTIVI

Il Corso si propone di far acquisire ai partecipanti le competenze necessarie per sviluppare la strategia aziendale e il piano economico-finanziario
(1° giornata – Section 1) Apprendere le logiche e i criteri con cui effettuare le analisi che devono guidare lo sviluppo di una strategia di business sostenibile;
(2° giornata – Section 2) Apprendere gli strumenti e le tecniche per un “modelling” efficiente ed efficace degli schemi di bilancio aziendali (P&L, BS, CF) con particolare focus sull’analisi previsiva.

DESTINATARI

Il Corso si rivolge agli Analisti Finanziari e di Business, Investment Bankers, Consulenti Aziendali e Personale attivo nella Direzione Finanziaria o Strategica di imprese.

PROGRAMMA

Section 1

1° Modulo: criteri per effettuare le analisi esterne propedeutiche allo sviluppo di una strategia di business

  • Il primo modulo della giornata affronta le modalità e gli strumenti con cui effettuare una compiuta analisi del contesto di business esterno all’impresa al fine di catturarne gli elementi chiave per sviluppare il posizionamento e la strategia del business. In particolare ci si soffermerà su come effettuare le analisi di Clientela, Concorrenza, Mercato e Ambiente esterno utilizzando best practice in ambito di strategic management.

2° Modulo: criteri per indirizzare e articolare la strategia di business

Acquisiti attraverso il primo modulo i criteri per sviluppare le analisi del contesto esterno di business dell’impresa, il secondo modulo affronta come i risultati delle precedenti analisi possano essere utilizzati al meglio per individuare, insieme ad altri strumenti di analisi interna che verranno presentati, il corretto posizionamento del business e quanto ne deve conseguire in termini di scelte strategiche. In particolare i punti trattati riguardano:

  • L’analisi delle performance gestionali e finanziare dell’impresa

  • Tool per l’analisi delle opzioni strategiche: matrici GE/McKinsey, TOWS, SOAR, SWOT

  • Analisi delle 4 opzioni fondamentali strategiche di crescita

  • Allineamento del business model: possibili tipi di customer value proposition, risorse e processi chiave, formula del profitto

  • Piano d’azione e balanced scorecard

  • Business plan reporting: principali punti e contenuti di un documento esplicativo della strategia aziendale e delle performance attese anche in ottica di presentazione a stakeholder attuali e potenziali


Section 2

Strumenti e tecniche per un “modelling” efficiente ed efficace degli schemi di bilancio aziendali (P&L, BS, CF) con particolare focus sull’analisi previsiva

I 3 blocchi principali della giornata sono:

  • La costruzione del modello di bilancio riclassificato

  • Tecniche di previsione dei risultati futuri

  • Rappresentazione e analisi dei risultati


Più in dettaglio:

1° Modulo: La costruzione del modello di bilancio riclassificato

  • Definizione degli obiettivi del modello

  • Strutturazione / design del modello (uno o più fogli di lavoro, aree di stampa, editing dei fogli, input / output in colorazioni differenti)

  • Predisposizione dati storici e “riclassificazione”. Quale periodicità ? Quale grado di dettaglio ?

  • Trattamento delle poste non ricorrenti e dei Non-Core Assets, Gestione delle rettifiche ai risultati reported

  • I principali ratios dell’analisi di bilancio propedeutici alla formulazione di previsioni dei risultati futuri.  Leverage ratios, Coverage ratios, Efficiency Ratios, DuPont Analysis.

2° Modulo: Tecniche di previsione dei risultati futuri

  • Predisposizione del modello per l’analisi previsionale.  FY1 / FY2 o oltre ?

  • Come legare Conto Economico, Stato Patrimoniale e Cash Flow Statement

  • Variabili input esogene all’azienda

  • Conto Economico

  • Definizione delle variabili input e output

  • Ricavi: top-down vs. bottom up

  • Ricavi da vendita e Altri Ricavi

  • Costi fissi vs. Costi variabili vs. Costi Operativi non ricorrenti

  • Campana degli ammortamenti

  • Analisi di marginalità e Leva operativa

  • Oneri finanziari e fiscali

  • Associates e Minorities

  • Elementi dello Stato Patrimoniale e del Cash Flow Statement

  • Definizione delle variabili input e output

  • Assorbimento/ Rilascio di Working Capital (uso dei ratios, correlazione con redditività operativa)

  • Investimenti: Maintenance / Development capex e evoluzione dell’Attivo Fisso Netto

  • Provisions (tipologie etc…)

  • Politica dei dividendi / Iniezioni di capitale e impatto sul Patrimonio Netto

  • Politica del debito. Calcolo del fabbisogno, impatto sul Conto Economico e sulla Struttura Patrimoniale

  • Analisi di scenario: Management Case, Best Case, Worst Case.


3° Modulo: Rappresentazione e analisi dei risultati

  • Management reporting, ovvero come raccogliere e consolidare i dati, come analizzare, sintetizzare e rappresentare i risultati